Perchè una scuola di formazione sull'Europa?

La Scuola nasce dalla volontà dell’associazione Brainstorm di riflettere su problemi sociali e culturali del nostro tempo, di praticare cittadinanza attiva, di non avere solo uno spirito critico verso il mondo ma cercare di cambiarlo attraverso l’agire quotidiano. Abbiamo voluto creare una Scuola rivolta ai giovani perché crediamo fortemente che solo attraverso la cultura, la formazione e il dialogo si possa costruire un futuro migliore.

Eureka in greco significa “ho trovato”. Un’esclamazione che esprime gioia per aver trovato soluzione a un problema difficile. Dopo due guerre mondiali e secoli di conflitti la soluzione la trovarono i padri fondatori Altiero Spinelli e Alcide De Gasperi: l’Unione Europea. L’Europa è il progetto di pace e fratellanza tra popoli più ambizioso mai realizzato: l’intuizione fu capire che la pace tra i popoli passa dalla condivisione delle risorse e l’integrazione tra le economie. Il mercato unico ha portato l’economia europea, dalla disastrosa situazione post-bellica, a diventare il maggiore mercato mondiale. Alla libera circolazione delle merci ha fatto seguito della quelle persone e delle idee, con l’abbattimento delle frontiere. Nonostante questo, negli ultimi tempi l’Europa viene individuata principalmente come capo espiatorio di ogni problema, indicata come colpevole “esterno” dagli Stati membri, che scaricano gli insuccessi delle proprie politiche sull’UE. Dopo la Brexit la possibilità che il progetto Europeo fallisca si è fatta sempre più concreta. Per questo motivo, mossi dal desiderio di fare qualcosa, abbiamo deciso di fondare questa Scuola e di dedicare la prima edizione all’Europa, il nostro unico orizzonte futuro.

Il sottotitolo “I confini dell’Europa” chiama in causa i temi che andremo a trattare in questi due giorni. Cercheremo di capire a che punto è il progetto di un esercito comune europeo, tra le intuizioni irrealizzate di De Gasperi, analizzeremo le politiche migratorie sia italiane che europee, incontreremo reporter che hanno documentato cosa succede ai confini dell’Europa e per ultimo esamineremo la politia economica europea con una particolare attenzione ai trattati di libero scambio e al rapporto tra la libertà di circolazione delle merci e delle persone.


Il Direttore
Enrico Sterza

Il Programma

Sabato 12 ottobre

Orario Intervento Relatori
09:00 Accredti  
10:00 Dal Cuore dell'Europa alla Periferia: il crescente euroscetticismo Carlo Muzzi
12:30 Pranzo  
15:00 Autonomia, regionalismo e indipendenza. Quale futuro per la Repubblica? Roberto Cota
17:00 Debito pubblico, la sovranità negata al futuro Elisa Serafini e Costantino De Blasi
19:30 Fine lavori e cena libera  

Domenica 13 ottobre

Orario Intervento Relatori
10:00 La Democrazia nella rete Gabriele Giacomini e Davide D'Alessandro

I Relatori

Roberto Cota

Avvocato penalista, è stato Presidente della Regione Piemonte. Consigliere Comunale e Assessore alla Cultura di Novara, è stato Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte dal 2000 al 2005 e deputato nella XV e XVI Legislatura, diventando capogruppo della Lega Nord alla Camera. Ha ricoperto per un biennio l'incarico di Sottosegretario al Ministero delle Sviluppo Economico.
Dal 2010 al 2014 è stato Presidente della Regione Piemonte.

Carlo Muzzi

Si è laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli Studi di Bologna. Dopo aver conseguito un Master presso la SIOI (Società Italiana dell'Organizzazione Internazionale) è approdato al Giornale di Brescia di cui è oggi redattore.
E' stato Visiting Researcher presso l'Università di Turku ed ha collaborato con la rivista di geopolitica Limes. Oggi collabora con il portale SiderWeb e con la Rivista Il Mulino.
Ha pubblicato recentemente Euroscettici per Le Monnier.

Elisa Serafini

Laureata in Economia Politica, è appassionata di innovazione e politiche pubbliche. Ha ricoperto il ruolo di Marketing Manager di Uber e dal 2016 è socia di Talent Garden Genova. E’ stata Assessore a Genova con delega a Marketing Territoriale, Cultura e Politiche Giovanili. Collabora come divulgatrice economica con TV e giornali quali Announo, la Gabbia e Tagadà. Startupitalia l’ha inserita tra le donne che stanno cambiando il paese ed è presidente del Forum Economia e Innovazione.

Costantino De Blasi

Costantino De Blasi. Cresciuto in provincia di Salerno, ora vive a Milano. Dal 1993 al 2011 ha lavorato per il gruppo Generali percorrendo tutta la carriera occupandosi di organizzazione reti, formazione, consulenza assicurativa e finanziaria, specialist in asset management. Nel 2011 ha assunto il ruolo di Area Manager in Alliance Broker. Co-fondatore della Fondazione “I Cinquecento”, autore per il blog “noiseFromAmerika” e animatore del canale YouTube di Michele Boldrin. Inoltre, si occupa in particolare di analisi macroeconomiche e di bilancio dello Stato.


Gabriele Giacomini

Giovanni Giacomini ha conseguito la Laurea triennale in Filosofia presso l’Università di Udine. Si specializza in Filosofia della mente, della persona, della città e della storia all’Università San Raffaele. Presso lo stesso Ateneo nel 2015 diviene Dottore di ricerca in Neuropsicologia cognitiva e Filosofia e nel 2018 consegue il master di II livello in Previsione Sociale presso l’Università di Trento. Autore di numerose pubblicazioni sul rapporto tra democrazia, web e sfera pubblica, ha lavorato presso la Scuola Enrico Mattei di Eni Corporate University ed è stato Assessore all’Innovazione e allo Sviluppo Economico del Comune di Udine.


Davide D'Alessandro

Davide D’Alessandro si è laureato presso l’Università degli Studi di Urbino in Sociologia. dopo la Laurea un dottorato di ricerca in Etica e Filosofia politico-giuridica presso l’Università di Salerno. È stato Cultore della Materia e Docente presso l’Ateneo di Urbino. Diplomato in Consulenza Filosofica Cura la sezione “Filosofia e Politica” della rivista Magazzino della Filosofia. Collabora con il quotidiano Il Foglio


Come Raggiungerci

In auto
Dall’autostrada A4 prendere l’uscita Desenzano e quindi proseguire in direzione Salò.

Treno + Bus
Dalla stazione ferroviaria di Desenzano, prendere il Bus in direzione Salò/Riva del Garda.

Le linee consigliate sono:
n° 007 fermata Antica Pieve, due minuti a piedi dall’ostello

Sarà eventualmente attivato un servizio navetta su richiesta da e per la stazione di Desenzano.

Iscrizioni

Le iscrizioni sono aperte per tutti i ragazzi sotto i 35 anni di età.
La partecipazione alla scuola è possibile con una quota piena o parziale.
La quota piena include il pranzo del sabato, la colazione della domenica, il pernottamento e gli incontri.
La quota parziale include il pranzo (se di sabato) e la partecipazione agli incontri.

QUOTA PIENA UNDER 25 30€
QUOTA PIENA 25 - 35 40€
QUOTA SOLO SABATO 20€
QUOTA SOLO DOMENICA 10€
QUOTA WEEKEND SENZA PERNOTTAMENTO 25€

Le iscrizioni si chiuderanno il 2 ottobre. Eventuali quote di adesione potranno essere ritirata entro e non oltre il 21 settembre, a partire da quella data anche a fronte del ritiro dalla partecipazione la quota versata non sarà restituita.
Le iscrizioni sono aperte per tutti i ragazzi e ragazze sotto i 35 anni di età. Per la partecipazione alle sole giornate senza pernottamento sarà possibile iscriversi anche a chi abbia più di 35 anni di età, pur dando la precedenza ai più giovani in ragione del limitato numero di posti.
Per partecipare è necessario essere in possesso della nostra tessera associativa. Il costo della tessera è di 10€. Per i possessori di tessera ARCI il costo è di 3€. Sarà possibile fare la tessera sul luogo dell'evento mentre per concludere l'iscrizione alla Scuola è necessario inoltrare il pagamento della quota.
La tessera ARCI è valida dal 1 ottobre al 30 settembre di ogni anno quindi coprirà tutto l'anno 2019/2029.
Per chi volesse è possibile pagare già anche il costo della tessera insieme alla quota.
Eventuali variazione dei relatori legati a imprevisti legati a trasporti o non dipendenti dalla volontà dell’organizzazione non daranno diritto al rimborso.

PAYPAL:
inoltrando il pagamento a
info@associazionebrainstorm.it
specificando nel messaggio: iscrizione - Nome e Cognome

BONIFICO BANCARIO:
Intestato a: Associazione Brainstorm
IBAN: IT12D0311154730000000003232
Causale: Iscrizione - Nome e Cognome
UBI Banca - Filiale di Manerbio



Per dubbi, domande o chiarimenti è possibile scrivere a info@associazionebrainstorm.it o contattarci al 351 5923222.

-->